Ti trovi in:

Tributi, Canoni e Tariffe » IM.I.S. - IMU - IUC - ICI » ICI - fino al 31.12.2011

ICI - Imposta comunale sugli immobili

di Lunedì, 19 Ottobre 2015 - Ultima modifica: Martedì, 27 Ottobre 2015

L’ICI (Imposta comunale sugli immobili), istituita con decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, è un’imposta diretta che colpisce il patrimonio immobiliare dei cittadini. Il presupposto di applicazione consiste nel possesso di fabbricati ed aree fabbricabili (nella Provincia Autonoma di Trento i terreni agricoli sono esenti) indipendentemente dall’uso degli stessi. I soggetti passivi sono rappresentati dai proprietari di beni immobili ovvero dai titolari di diritti reali sugli stessi (ad esempio: usufrutto, uso, abitazione).

Dal 1° gennaio 2012 l'Imposta Comunale sugli immobili (ICI) è stata sostituita dalla nuova Imposta Municipale Propria (IMU)

Per i fabbricati iscritti a catasto, l'imposta viene calcolata moltiplicando la base imponibile per l'aliquota stabilita annualmente dal Comune.

Per le aree fabbricabili la base imponibile è costituita dal valore venale in comune commercio (c.d. valore di mercato), alla data del 1° gennaio dell'anno d'imposta. Il Comune può determinare i valori venali delle aree fabbricabili al fine della limitazione del potere di accertamento, qualora l'imposta sia stata versata sulla base di un valore non inferiore a quello predeterminato (art. 59 D. Lgs. 446/1997). L'imposta viene calcolata moltiplicando la base imponibile per l'aliquota stabilita annualmente dal Comune.

Criteri di valutazione ai fini della individuazione del valore venale delle aree fabbricabili e  e determinazione dei valori delle aree fabbricabili.

L'art. 6, comma 1, del D.Lgs. n. 504/92 dispone che "l'aliquota è stabilita dal comune, con deliberazione da adottare entro il 31 ottobre di ogni anno, con effetto per l'anno successivo". Tale termine è stato sovente oggetto di proroga da parte del legislatore.

Richiesta di rimboso ICI per aree divenute inedificabili a seguito dell'approvazione della variante al Piano Regolatore Generale adottata in via definitiva dal Comune di Segonzano con verbale di deliberazione consiliare n. 30 di data 27 novembre 2015 e approvata dalla Giunta provinciale di Trento con deliberazione  n. 1303 del 03.08.2015.