Ti trovi in:

Home » Territorio » Segonzano » Punti di interesse

Punti di interesse

di Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Lunedì, 19 Ottobre 2015

Cosa puoi visitare a Segonzano e dintorni

Immagine decorativa

Il Castello di Segonzano fu costruito dopo il 16 febbraio 1216, perchè in quella data il Principe Vescovo di Trento Federico Vanga investiva della giurisdizione del territorio di Segonzano il suo ministeriale Rodolfo Scancio. Lo autorizzava a costruire un castello o luogo fortificato dove voleva. Aveva l'obbligo di tenerlo aperto al Vescovo o al suo personale per ogni circostanza. Lo Scancio si obbligava a non ospitare nel castello gente di malaffare, pena la perdita del feudo.

Immagine Piramidi di Segonzano

Un capolavoro della natura: torri, creste, pinnacoli disposti a canna d’organo, alte colonne sovrastate da un masso di porfido, queste sono le Piramidi terra di Segonzano, in Valle di Cembra. Un fenomeno geologico unico in Trentino e raro nel mondo. Resti di un deposito morenico risalente all’ultima glaciazione, le Piramidi sono oggi un’attrazione turistica di alto valore didattico. Il sito è visitabile tutto l’anno attraverso un sentiero appositamente attrezzato e ben segnalato. 

Ingresso all'area: è istituito un ticket da aprile a ottobre. Visitabile anche dai possessori di Guest Card Trentino

Fonte: http://www.visitpinecembra.it
Immagine Santuario Madonna dell'Aiuto

Il primo capitello originale è del 1682. Sulle vicende del Santuario si trovano notizie negli Atti Visitali della Curia arcivescovile di Trento. Sappiamo che il capitello nel 1710 era "serrato", con l'altare "coperto da tovaglie" contenente l'immagine della Beata Vergine Maria Ausiliatrice. Negli anni 1818-1820 il capitello venne ampliato fino alle attuali dimensioni. Dal primo decennio del 1800 la chiesetta cominciò ad essere chiamata santuario.

Fonte: http://www.santuariosegonzano.it