Ti trovi in:

Tributi, Canoni e Tariffe » IM.I.S. - IMU - IUC - ICI » IUC - fino al 31.12.2014 » Modulo Dichiarazione condizioni di inagibilità/inabitabilità fabbricato ai fini IMU

Modulo Dichiarazione condizioni di inagibilità/inabitabilità fabbricato ai fini IMU

di Martedì, 31 Marzo 2015 - Ultima modifica: Mercoledì, 21 Ottobre 2015

Ai sensi dell’art. 13, comma 3, del D.L. 201/2011, la base imponibile è ridotta del 50 per cento.

Per i fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati, limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono dette condizioni, la base imponibile dell'imposta è ridotta del 50 per cento. L’inagibilità o inabitabilità è accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione. In alternativa, il contribuente ha facoltà di presentare una dichiarazione sostitutiva ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rispetto a quanto previsto dal periodo precedente. La riduzione della base imponibile nella misura del 50% ha decorrenza dalla data in cui è accertato dall’ufficio tecnico comunale, o da altra autorità o ufficio abilitato, lo stato di inagibilità o di inabitabilità, ovvero dalla data di presentazione della dichiarazione sostitutiva, in ogni caso a condizione che il fabbricato non sia utilizzato nel medesimo periodo. La riduzione cessa con l'inizio dei lavori di risanamento edilizio ai sensi di quanto stabilito dall'art. 5, comma 6, del Decreto Legislativo 30 dicembre 1992, n. 504.

Ai fini dell’applicazione della riduzione di cui alla lettera b) del precedente comma, l’inagibilità o inabitabilità deve consistere nel degrado fisico sopravvenuto (fabbricato diroccato, pericolante, fatiscente e simile), non superabile con interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria Inoltre deve essere accertata la concomitanza delle condizioni:di gravi carenze statiche e gravi carenze igienico sanitarie.

Per l’individuazione degli interventi di cui al presente comma si rimanda alla vigente disciplina provinciale in materia (vedasi l’art. 99, comma 1, lettere c) e seguenti della L.P. 1/2008).

Questionario di valutazione
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam